Kalimat Anghami
Picture of the item

من يتنفس؟

maxmex  (٢٠١٤)

2 إستماع |  إعجاب
CHI RESPIRA?
(Massimo Messina)

Chi respira polvere,
chi respira vento,
in alto raffiche di nuvole, 
giù il deserto.

E fionde silenziose mirano 
gli aquiloni,
e pietre insonni si rivoltano
nei pugni soli.

Chi respira cenere,
chi respira amianto,
i piedi sulla sabbia corrono
più del pianto

e mani aperte che si levano 
come scudi,
e bombe sulla spiaggia piovono 
come sputi.

Chi respira ancora
e chi respira a stento,
chi avvolge svelto la sua vita, 
chi a rilento.

Venuti al mondo 
e giù, invisibili come droni,
strisciando al buio 
poi decollano come gli aironi.

Fintanto è guerra,
io voglio stare con te,
nei tuoi occhi chiusi.

Fintanto è sera,
io resto ancora con te,
nei tuoi pensieri.

Fintanto è speranza,
corri, ansimo in te, 
nei tuoi respiri,

Fintanto quel cielo nero
giù non cadrà,
restiamo amici.

Chi respira pioggia,
chi respira fango,
e le parole stanno uscendo ora
dal mio canto,

ad una ad una, 
prigioniere in gola 
del silenzio, 

senza catene, 
per rinchiudersi ancora 
nel mio sgomento.

Chi respira niente
e chi respira tutto,
chi ha orecchi come radar,
ma non sente,
occhi e prosciutto.

Chi ha insanguinato
col suo odio rapace
o col suo dio.

Chi ha il viso stanco
o chi non è capace,
sì, pure io.

Fintando che è pace,
sto a giocare con te, 
tra gli aquiloni.

Fintando luce,
giù in spiaggia corro con te,
nei tuoi sorrisi

Fintando, 
la palla passa sotto di me,
e tu t’involi 
verso una striscia di terra, 
senza porte né vincitori.